contatta gli operatori
call center napoli callcenter numero verde contact center gestione numero verde
30 Aprile 2011
Sondaggi d’opinione e politica
Il problema del margine di errore nelle rilevazioni demoscopiche
Molti commentatori politici e studiosi di dinamiche internazionali hanno osservato come la tendenza in atto in questi decenni in Usa, Francia e Italia sia stata quella di utilizzare i sondaggi d’opinione, gli exit pool e le rilevazioni statistiche come fonte diretta di legittimazione della politica. Le grandi figure carismatiche hanno così dominato la scena pubblica, eludendo l’intermediazione delle istituzioni di garanzia come il parlamento e gli organi di vigilanza, e hanno rivendicato un rapporto diretto con l’opinione pubblica. Legame corroborato ogni volta dai risultati dei sondaggi d’opinione. Il primo paese in cui si è imposto il dibattito circa la funzione pubblica dei sondaggi d’opinioni è stata la Francia. Molti osservatori hanno contestato il fatto che spesso i sondaggi d’opinione sono condotti con metodologie non scientifiche, senza l’ausilio di call center e contact center specializzati e senza l’indicazione del margine d’errore statistico che permette di fare una tara dei risultati rilevanti. Al Senato francese si sta lavorando proprio in questi mesi ad una legge che stabilisca le modalità di pubblicazione dei sondaggi d’opinione e delle rilevazioni demoscopiche da parte di giornali, programmi di approfondimento e opinion leader. Nelle ultime settimane anche in Italia si è aperto il dibattito intorno ai sondaggi d’opinione e la politica. Al centro della discussione due temi fondamentali: il sondaggio d’opinione come fonte di legittimazione della politica, che in alcuni casi diventa addirittura più importante del voto espresso durante le elezioni, e l’uso scorretto dei sondaggi fatto dai mezzi di informazione. Quest’ultimo punto, in particolare, è da giorni al centro del dibattito giornalistico. Ciò che viene contestato è l’utilizzo nei programmi di approfondimento politico di sondaggi che a cadenza settimanale dovrebbero saggiare la variazione delle intenzioni di voto. Il problema è che, a corredo dei dati, non viene mai esplicitato il margine di errore che tutti i sondaggi di opinione, scientificamente validi, devono assolutamente riportare. Se infatti, per esempio, la variazione di uno dei parametri presi in considerazione è del 3%, ma il margine di errore del sondaggio di opinione è del 4%, allora si dovrà leggere quella variazione percentuale come non significativa statisticamente perché all’interno del range di errore previsto dal sondaggio stesso. Un sondaggio d’opinione condotto con rigore scientifico deve sempre indicare il margine di errore e le modalità attraverso cui sono stati raccolti i dati (tramite call center, contact center, domande online, etc.).
Inviato da: Advert il 30 Aprile 2011
TAG: Callcenter, call center napoli, inbound, outbound, Advert call center, customer care

26 Aprile 2011
Customer care del malato
A Padova nasce il primo call center oncologico
Presentato il 21 aprile scorso al Caffè Pedrocchi di Padova il primo call center dedicato all’assistenza dei malati oncologici. Il progetto di customer care nasce per allestire una rete di protezione e assistenza, nonché di consulenza specializzata, per quanti devono affrontare il difficile periodo della malattia. Il contact center, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18, sarà il punto di riferimento per ricevere informazioni sulla prevenzione, gli esami utili alla diagnosi, ma anche sui centri specializzati a cui rivolgersi per le cure e sulle strutture di sostegno psicologico da cui farsi seguire durante tutto il periodo di convalescenza. Le risposte alle chiamate saranno fornite da operatori professionali, scelti dal call center per le loro capacità di customer care e citizen relation management. Ciò significa che la comunicazione con i malati sarà condotta con un linguaggio semplice e diretto per garantire un’assistenza accurata anche ad anziani e disagiati. Il progetto del nuovo call center ha visto la collaborazione di diverse associazioni che operano a livello locale e nazionale come l’ILT (Lega italiana per la Lotta ai Tumori), l’AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie per l’assistenza domiciliare), AVO (Associazione Volontari Ospedalieri), la Regione Veneto. Il contact center di Padova è tra i primi call center in Italia a essere destinato ai servizi a distanza di ascolto e assistenza al malato. Si tratta di un’iniziativa di solidarietà sociale di grande rilievo, per la quale l’allestimento di un contact center specializzato è risultato essere la migliore soluzione.
Inviato da: Avertt il 26 Aprile 2011
TAG: call center napoli, contact center inbound, customer care, citizen relationship management

19 Aprile 2011
Alta la Customer Satisfaction per l'Inail
Estesa al 2012 la sperimentazione del CRM
“Mettiamoci la faccia”, il sistema di CRM promosso dal Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, è stato sperimentato in cinque sedi <!--more-->territoriali dell’INAIL, l’Istituto Nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. Il nuovo sistema di misurazione della Customer Satisfaction, basato sull’intuitivo sistema delle emoticon (faccina verde per giudizio positivo, gialla per giudizio neutro, rossa per indicare giudizio negativo), ha raccolto, a partire dal 1° luglio 2009, feedback molto positivi. Proprio in virtù di questi dati, la sperimentazione del sistema CRM che misura la Customer Satisfaction è stato esteso fino alla fine del 2012. Dai dati raccolti risulta che il canale più apprezzato è lo sportello fisico, probabilmente per la possibilità di beneficiare del contatto diretto con l’impiegato. Positivo infatti il 99,7% dei giudizi formulati sui servizi allo sportello; positivo anche l’87,2% dei feedback rilasciati per il contact center integrato, il 93,2% di quelli espressi per il contact center Superabile (call center dedicato alla disabilità) e il 74,2% di quelli espressi per i servizi web. Soddisfatto il presidente dell’Istituto Marco Sartori, che ha dichiarato: "La possibilità consentita dagli emoticon di ricevere il giudizio immediato dei nostri utenti rappresenta uno strumento di democrazia importante e, insieme, un sistema di assoluta concretezza per l'Istituto”
Inviato da: Advert il 19 Aprile 2011
TAG: callcenter, call center, callcenter solidale, call center napoli, call center internazionazionale

14 Aprile 2011
La Juventus apre il primo contact center sportivo
Il Customer Service approda nel calcio
La Juventus è la prima società di calcio ad avviare un contact center professionale dedicato al Customer Relationship Management. Lunedì scorso, 11 aprile, è stato inaugurato il nuovo call center a disposizione di tutti i tifosi bianconeri, un contact center specializzato a cui rivolgersi per avere informazioni aggiornate e dettagliate sui progetti, i servizi e le iniziative messe in campo dalla società di calcio per i suoi tifosi. Il servizio di Customer Service è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19. Il sabato e la domenica, quando si svolgono gli incontri di campionato, il contact center è attivo invece dalle 9 alle 13. Per accedere al servizio di Customer Relationship Management da rete fissa bisogna richiedere l’abilitazione al proprio operatore telefonico perché il servizio di CRM è filtrato all’origine per impedirne l’utilizzo non autorizzato da parte di minori. Il call center che la Juventus dedica alle attività di Customer Care è tra i primi ad essere inaugurati dalle società calcio italiane. Anche nel mondo dello sport, infatti, si sta diffondendo la consapevolezza dell’importanza dei servizi di Customer Care e Customer Service, percepiti non più come semplici plus da offrire ai propri tifosi, ma come leve essenziali per fare brand marketing, incentivare la fidelizzazione e ricompensare i fan del sostegno accordato.
Inviato da: Advert il 14 Aprile 2011
TAG: callcenter Napoli, call center inbound, customer care, customer service

08 Aprile 2011
Misurare la Customer Satisfaction dei cittadini
Nasce in Puglia il Citizen Relationship Management
Si è svolto lunedì scorso 4 aprile presso la Sala Consiliare del Comune di Trepuzzi, in provincia di Lecce, il meeting di presentazione del progetto “Cittadini: Realizzazione di modelli innovativi di customer”, iniziativa promossa dalla Regione Puglia nell’ambito del piano disposto dal Ministero per lo Sviluppo Economico per organizzare interventi speciali a favore dell’informazione, dell’educazione e dell’assistenza dei cittadini. Il progetto è stato fortemente voluto dai sindaci del Salento per modernizzare le amministrazioni locali. Amministrazioni che dovranno mettere al centro, d’ora in poi, il cittadino: non solo come destinatario finale dei servizi, ma soprattutto come fonte di informazione per valutare la corrispondenza tra servizi erogati e bisogni reali. Lo scopo del progetto è quello di mettere a punto un sistema di Citizen Relationship Management (CRM) che permetta di raccogliere e analizzare i feedback provenienti dall’utenza nel suo contatto con l’Amministrazione e di tarare così meglio servizi e modalità di comunicazione con l’esterno. L’innovativo progetto di CRM prevederà, nella sua fase iniziale, questionari di customer satisfaction, customer care e focus-group per mettere in contatto diretto cittadini e amministrazioni. La raccolta dei feedback terminerà a fine luglio e saranno utilizzati per la redazione di una Carta dei Servizi del cittadino che fisserà degli standard minimi che tutte le amministrazione del Salento dovranno rispettare. Il progetto prevede, a latere, anche la realizzazione di un questionario on line sulla customer satisfaction dei servizi pubblici che andrà a perfezionare la mole di dati a disposizione del sistema di Citizen Relationship Management regionale.
Inviato da: Advert il 08 Aprile 2011
TAG: call center napoli, call center inbound, crm, customer relationship management, customer care

07 Aprile 2011
CRM Excellence Awards 2011
Ufficializzati i vincitori europei del contest
Assegnati alla fine di Marzo i premi del CRM Excellence Awards, il contest organizzato da Gartner and 1to1 Media per premiare le aziende che, a livello europeo e americano, si sono contraddistinte nell’implementazione dei servizi avanzati di CRM (Customer Relationship Management), Customer Care e Customer Satisfaction e che hanno fissato nuovi e più alti standard per il settore dei servizi al cliente.

La manifestazione si tiene due volte l’anno per selezionare i migliori manager e le migliori aziende a livello mondiale, assegnando loro l’ambito titolo di Customer Champions, campioni della cura del cliente. Le due edizioni del contest, quella europea e quella americana, si sono concluse quasi in concomitanza tra gli ultimi giorni di marzo e i primi di Aprile. Quattro le categorie di business premiate dalla gara: Customer Analytics, Customer Experience, Enterprise Efficiency, Integrated Marketing. Per quanto riguarda l’edizione europea gli Awards sono andati tutti a grandi istituzioni britanniche come British Gas, University del New England e British Telecommunications. Ancora non pubblicati i nomi dei vincitori dell’edizione americana, per i quali si dovrà aspettare la fine del mese di aprile.
Inviato da: Advert il 07 Aprile 2011
TAG: callcenter, call center napoli, contactcenter, cms, telemarketing, customer care contet

call center napoli callcenter grandi aziende medie professionisti numero verde contact center